Un giro del Lago di Garda in bici

Natura, bellezza, sport. Come si possono riunire questi tre elementi? Una buona soluzione potrebbe essere salire in sella a una bicicletta e pedalare costeggiando la riva del lago di Garda.
Il lago e i suoi dintorni sono celebri per la bellezza del paesaggio, che racchiude prati, boschi, montagne. Un ottimo modo per conoscerlo o riscoprirlo è senza dubbio andando in bici ed è un’idea per coinvolgere anche i bambini in una gita all’aria aperta.
In attesa di poter solcare la pista ciclabile più spettacolare d’Europa Garda by, la cui inaugurazione è prevista attorno a Pasqua, che costeggerà il lago sospesa su di esso e in alcuni tratti arriverà anche a sfiorare lo specchio d’acqua, ci sono molti altri percorsi che si possono fare.
Ve ne proponiamo alcuni, che riguardano naturalmente il ramo del Garda che si trova qui in Trentino Alto Adige, così che possiate trarre ispirazione.

Il Sentiero del Ponale

Questo tracciato è molto apprezzato da tantissimo tempo, sia dai turisti che dai residenti, per fare belle passeggiate vista lago dall’alto.
Da Riva del Garda si procede in direzione di Limone. Passato il porticciolo della cittadina, si sale per dieci chilometri senza particolare fatica e su un sentiero sterrato. Il fascino del Ponale risiede anche nelle fortificazioni austro-ungariche che si incontrano lungo la strada. Sono state erette per difendere prima la valle di Ledro dalle truppe garibaldine e in seguito i confini dell’impero Austro-Ungarico durante la Prima Guerra Mondiale.

Lago di Garda in bici

Pista Ciclabile Valle dei Laghi

Sono trentotto chilometri, ma è un percorso adatto anche alle famiglie, nonché estremamente suggestivo.
Parte dalla foce del fiume Sarca, nei pressi di Torbole. Si pedala con la splendida vista del monte Brione, attraversando i vigneti di Pietramurata, il suggestivo lago di Toblino che affascina con il suo castello. L’itinerario si conclude sulle sponde dei laghi di Terlago.

Lago di Toblino

Riva del Garda

La cittadina più conosciuta, la perla di questo ramo del lago, è un’ottima cornice per passeggiare in bicicletta, soprattutto in completa tranquillità con i bambini.
Si può iniziare la pedalata girando per il centro storico per poi dirigersi verso Torbole, seguendo la pista ciclabile che a tratti costeggia il lago. Prima del ponte sul fiume Sarca ci si dirige a nord, costeggiando il fiume e si raggiunge Arco. Il percorso continua sulla pista ciclabile sino a una chiesa evangelica, dopo si pedala fra i campi e si rientra a Riva del Garda.

Mountain Bike sul lago di Garda

Lungo il fiume Sarca

Ecco un altro affascinante sentiero che segue il fiume.
Si parte dal ponte sul Sarca a Riva del Garda e si raggiunge Arco, immerso nel verde della campagna. Si prosegue quindi in direzione di Dro. Una volta arrivati nel borgo si passa dietro la rocca del Castello di Arco e tra i vigneti e si passa attraverso il centro di Dro. A questo punto si esce e si inizia a costeggiare il lago di Cavedine, lungo il tragitto si tocca Pietramurata e poi si giunge a Sarche. La parte finale si questo percorso è seconda è più impegnativa, si incontrano svariati Sali e scendi.

Cartello del sentiero Garda-Sarca

Lago di Tenno

L’omonimo borgo è situato poco distante da Riva del Garda e il suo lago si presenta meraviglioso: acqua cristallina di color turchese.
La pedalata parte da Riva del Garda per raggiungere la cascata del Varone. Vi è poi una strada che scende verso il paese di Varone e poi si dirige al Santuario della Madonna delle Grazie. La tappa successiva è Varignano, dopo c’è un po’ di salita perché la direzione è le sorgenti del Novino. A questo punto la strada punta verso Tenno e, quando si arriva in paese, ci si trova di fronte al bellissimo castello. Si prosegue per il centro per poi fare rotta verso la chiesa di Ville del Monte, infine si ritorna sulla statale che porta alla zona del lago.

Riva del Garda