OLIO DEL GARDA DOP…IL MEGLIO SULLA NOSTRA TAVOLA!

Il Garda, un angolo di mediterraneo incastonato tra le montagne e l’acqua. Quì prospera l’olivo, pianta antichissima, indubbiamente la più caratteristica dell’ambiente gardesano, di cui testimonia il clima mite. Il prodotto dei suoi frutti è un olio pregiato, che si trova ogni giorno in tavola nei TonelliHotels e accompagna i piatti della nostra tradizione.
L’Azienda Agricola Santa Lucia, di proprietà della famiglia Tonelli, da generazioni coltiva con dedizione uliveti e terrazzamenti nei dintorni di Nago. Nel periodo invernale, tra novembre e dicembre, inzia la raccolta delle olive, che vede impegnata tutta la famiglia e viene accolta come un momento di ritrovo per tutti. Terminata la raccolta, le olive vengono conferite al frantoio, che con antiche macine, pressa e produce il famoso Olio di Oliva del Garda.

 

olivenoel_gardasee

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA DEL GARDA TRENTINO

La zona dell’Alto Garda, in Italia, è il luogo più a Nord dove si può produrre olio di oliva. Una produzione che ha origini lontane e che oggi ha portato al riconoscimento da parte dell’Unione Europea della D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta – Garda Trentino). I protagonisti di questa tradizione sono sono i terrazzamenti ed i pendii ricoperti di tipologie di olivo autoctone che prosperano grazie al microclima favorevole. Casaliva è la varietà autoctona più diffusa in zona, che produce un olio di gran pregio, dal colore vede-oro grazie al ricco contenuto di clorofilla. Le sue qualità sono la leggerezza, la facile digeribilità, i delicati toni fruttati e il valore di acidità più basso d’Italia. L’Olio Extravergine di Oliva del Garda, insieme alla Carne Salada, al Vino Nosiola e Vino Santo, alla Farina gialla di Storo, è anche entrato a far parte dei prodotti rappresentativi della Strada del Vino e dei Sapori dalle Dolomiti al Garda.

A testimoniare l’importanza che questo prodotto riveste, e ha sempre rivestito, sul lago di Garda e sulla sua cultura, è stato creato il Museo dell’Olio.

IL MUSEO DELL’OLIO DI BARDOLINO

Dall’artigianato rurale alla tecnologia industriale: questo è il filo conduttore del Museo dell’Olio di Oliva di Bardolino. Un’antica e possente pressa a leva, mole di pietra, torchi a vite e la ricostruzione di un frantoio del XIX secolo funzionanate a forza idrica, sono i pezzi che caratterizzano la collezione, arricchita da documenti storici e materiale didattico. Un omaggio all’olivo e al suo olio, elementi che hanno caratterizzato la storia e la civiltà delle genti mediterranee. Presso il punto vendita si possono acquistare varie selezioni di olio e prodotti ad esso legati, come: oli aromatizzati, aceto balsamico, pesto, olive e prodotti sott’olio.

Per finire con gusto, pubblichiamo una delle ricette più antiche e rappresentative del nostro territorio legate all’olio, il “Pane di Molche”. Le molche sono il residuo della polpa delle olive dopo il processo di spremitura: una pasta scura, oleosa e amarognola. L’antica cucina contadina dell’Alto Garda ci insegna che non si butta niente, infatti conosciamo di questo “residuo” svariati utilizzi, dal patè da spalmare sui crostini, al suo uso nel condimento dei primi piatti ai dolci ad, appunto, il pane.

 

pan_molche

 

PANE DI MOLCHE

1200 gr di farina tipo 0

20 gr di zucchero

80 gr lievito di birra

15 gr di sale

6 cl di olio extravergine del Garda

280 gr di acqua tiepida

220 gr di latte

200 gr di molche

In una terrina sciogliere il lievito in acqua tiepida, aggiungere il latte, lo zucchero, il sale, l’olio, le molche e la farina setacciata; far lievitare per un’ora e mezza in luogo caldo e umido. Coprire la terrina con la pellicola o con un canovaccio umido per non fare seccare l’impasto. Rimpastare e lavorare per 10 minuti, formare dei panini e far lievitare per un’altra ora. Infornare a 180 gradi per 30 minuti. Sfornate questo meraviglioso pane, dalla consistenza morbidissima e dal profumo intenso. Buon appetito!

Vi aspettiamo  per il vostro soggiorno enogastronomico sul Lago di Garda