Lago di Garda, cosa vedere in un giorno solo

Il lago di Garda, oltre a essere il più grande e importante specchio acqueo in Italia, raccoglie sulle sue rive molti borghi e siti naturalistici degni di nota, a partire dalla nostra Riva del Garda per arrivare a Limone, passando per il celebre Vittoriale degli Italiani.
Se si ha a disposizione poco tempo però non è facile visitare le varie città, sebbene gli spostamenti siano semplificati dai traghetti. Per questo vi diamo alcuni suggerimenti, per organizzare al meglio la vostra gita sul Garda anche, perché no, in un giorno solo.
Non si può non iniziare o in ogni caso non visitare la bella Riva del Garda, con la sua antica Torre Apponale, la Rocca, il sentiero del Ponale. Se vi servono altri spunti, li trovate in uno dei precedenti articoli del blog.

La Rocca di Riva del Garda

Spuntata questa meta, ne restano molte altre da vedere.
Ci si può recare a Sirmione, nella parte meridionale del Garda. La particolarità di questa bella cittadina consiste nel fatto di sorgere su un lembo di terra che sporge sul lago. Una delle sue caratteristiche principali sono le fortificazioni murarie. A Sirmione c’è un castello, meglio conosciuto come Rocca Scaligera, dalla cui torre si gode di un panorama magnifico, mentre lungo i suoi confini sorge una spettacolare villa di epoca romana. Al termine del tour si può trascorrere un po’ di tempo alle terme, per le quali Sirmione è molto conosciuta.

Rocca Scagliera, Sirmione

Un’altra meta da non saltare è il Vittoriale degli Italiani, il monumentale complesso residenziale del poeta, attivista e soldato Gabriele D’Annunzio, ubicato a Gardone Riviera, sul lato lombardo del Garda. Il sito, di grande interesse storico, artistico e culturale, compie quest’anno centocinquantacinque anni. Fu fatto costruire dal poeta a memoria della sua vita, da egli definita inimitabile e delle imprese degli italiani durante la prima guerra mondiale. Il Vittoriale consiste in un complesso di edifici, fra le quali quella di D’Annunzio, vie, piazze, giardini, corsi d’acqua e persino un teatro.

Vittoriale degli Italiani, particolare del teatro

Due borghi molto graziosi da visitare sono Lazise e Bardolino; si trovano sul lato orientale del Garda. A Lazise spiccano la chiesa di San Martino, dei santi Fermo e Rustico e Villa Pergolana, che si trova sul finire del lungo lago, in direzione Bardolino. Se si ha voglia e tempo, si può fare una passeggiata, poiché i due paesi sono collegati. Bardolino è famoso per le sue produzioni vinicole, ma non mancate di visitare la chiesa di San Zeno, uno dei più bei edifici religiosi di epoca carolingia, rimasto intatto dopo il potente terremoto del 1117.

porticciolo di Lazise

Se si opta per Desenzano, alcuni punti di interesse sono il duomo, il castello e il faro. La fortezza, di origine medievale, domina la città. Grazie al recupero delle mure è possibile percorrere il camminamento di ronda e la salita al mastio d’ingresso, dal quale si gode di bellissimo panorama. Il duomo è dedicato a Maria Maddalena; la facciata presenta elementi decorativi barocchi, mentre l’interno è un bell’esempio del tardo rinascimento in provincia di Brescia. Qui potete ammirare “L’ultima cena”, opera di Giovan Battista Tiepolo, del 1738.

Desenzano del Garda

Altri due borghi che meritano una visita sono Limone, con il suo centro storico e le limonaie, come il nome stesso suggerisce e Malcesine, per il suo suggestivo castello scaligero che affaccia direttamente sull’acqua. A Malcesine va visitato anche il Palazzo dei Capitani del Lago, che risale al XVI secolo, in stile fiorentino.