Itinerari in battello sul Lago di Garda

Come è noto il lago di Garda è il più grande specchio acqueo in Italia, con una superficie di circa trecentosettanta chilometri quadrati. È il trait d’union fra Trentino Alto-Adige, Veneto e Lombardia.
Proprio per questa particolarità, ovvero il fatto che sulle sue sponde si affacciano scenari con caratteristiche diverse, merita di essere visitato nella sua interezza.
L’unico modo per godere di queste bellezze in maniera pratica e suggestiva è spostarsi in battello; la sensazione sarà quella di trovarsi a bordo di una crociera, viste le numerose tappe e i molteplici collegamenti fra le località situate sul lago di Garda.

Non mancano di certo le partenze dal porticciolo di Riva del Garda. Da qui si possono raggiungere le belle Sirmione e Peschiera del Garda; la tratta è diretta. In questo modo, dirigendosi verso sud, si toccano località che appartengono a due regioni diverse, perché Sirmione si trova in Lombardia, mentre Peschiera del Garda è in Veneto.
Da Riva si può andare, senza fare altre tappe, anche a Gardone Riviera, sul lato lombardo del lago.

Una volta arrivati nelle principali città dove i battelli attraccano, ovvero Peschiera del Garda, Sirmione, Gardone Riviera e Desenzano del Garda, potrete fare tappa in molte altre località.
Nel complesso, i battelli toccano le seguenti mete, oltre a quelle già citate: Nago-Torbole, Limone, Gargnano, Toscolano Maderno, Gardone Riviera, Salò, Porto Portese, Isola del Garda, Manerba, Moniga, Padenghe, Lazise, Cisano, Bardolino, Garda, Torri del Benaco, Pai, Castelletto, Porto di Brenzone, Assenza di Brenzone e Malcesine.

Sono tutti luoghi graziosi. Alcuni sono già molto conosciuti e per questo non vanno saltati, come Gardone Riviera, dove è presente il Vittoriale degli Italiani, la maestosa villa in cui ha risieduto il poeta Gabriele D’Annunzio. Si tratta, per la precisione, di un complesso di edifici, vie, piazze, un teatro all’aperto, giardini e corsi d’acqua eretto tra il 1921 e il 1938 dal letterato su progetto dell’architetto Giancarlo Maroni, per celebrare la sua vita e le imprese degli italiani durante la Prima Guerra mondiale.

Il Vittoriale degli Italiani, Gardone Riviera

Se si ha la possibilità, non si può saltare la visita a Isola del Garda, una vera e propria isola al largo di Porto Portese. I collegamenti sono possibili dai seguenti porti: Gardone Riviera, Barbarano, Salò, Porto Portese, Manerba del Garda, Desenzano del Garda, Sirmione, Garda, Bardolino. Isola del Garda è un gioiello sull’acqua, caratterizzato da una meravigliosa villa, un parco e un coloratissimo giardino. Era abitata già in epoca romana; ora è di proprietà della famiglia Cavazza, ma è interamente visitabile. La villa è in stile neogotico ed è circondata dal verde, con piante locali, esotiche, essenze rare e fiori unici. Il tutto in parte è circondato da mura.

Isola del Garda

Sirmione è caratteristica per il fatto di essere situata su una penisola che protende verso il lago. È già famosa per le sue terme, ma vale la pena vedere anche il suo castello scaligero, la sua darsena e le grotte di Catullo.

Sirmione, Lago di Garda

Il servizio dei battelli è già attivo e proseguirà per tutta l’estate. Si può salire anche sui catamarani e sui traghetti.
Oltre al biglietto per il viaggio che si intende percorrere, è possibile effettuare un biglietto che consente di circolare liberamente lungo le tratte settentrionali, meridionali oppure di libera circolazione sull’intera rete dei collegamenti.