Il Bastione di Riva del Garda

Riva del Garda ha un simbolo, un monumento che da secoli la distingue e la caratterizza. Racchiude buona parte della memoria storica della città e della vallata. Ci stiamo riferendo al Bastione, la fortificazione a forma circolare posta sulle falde del monte Rocchetta.
Fatto di pietra grigia, proprio per il suo colore spicca dall’alto sul verde della montagna.

La sua costruzione risale all’inizio del XVI secolo, quando era appena terminata la dominazione veneziana di Riva, lo scopo era garantire maggior sicurezza al borgo. Purtroppo fu gravemente danneggiato nel 1703 dalle truppe francesi guidate dal generale Vendome.

Vista sul Bastione veneziano di Riva del Garda

Con il tempo il Bastione ha perso la sua originaria funzione militare. Di recente ha subito importanti restauri coordinati dalla Sovrintendenza per i Beni Architettonici della Provincia Autonoma di Trento, che lo hanno riportato agli antichi splendori. Si possono osservare la struttura esterna e ciò che rimane dell’interno. I suoi spazi interni hanno al piano inferiore la cisterna e i magazzini, mentre ai piani superiori, ora aperti, si svolgeva la vita della guarnigione.

Interno del Bastione, Riva del garda

Vale la pena andare a visitarlo perché per raggiungerlo si deve percorrere una bella passeggiata e, dall’alto del colle, la vista su Riva del Garda è impagabile.
La strada si inerpica fra la vegetazione, ma non presenta alcuna difficoltà. Se si ha voglia di proseguire si può arrivare alla chiesa di Santa Barbara e sulle cime del monte Rocchetta, il sentiero però è più impervio.
Terminata la visita ci si può ristorare e godere del panorama sulla città e sul Garda nel locale ai piedi del Bastione.