Garda by Bike: l’inaugurazione della pista ciclabile più bella d’Europa il 14 luglio

Il lago di Garda sta per diventare il centro della mobilità ciclabile italiana e anche europea. Manca poco all’inaugurazione del primo tratto della Ciclovia del Garda o Garda by Bike, la pista più grande d’Europa. Integrata e connessa con altri percorsi ciclabili.

Dal 14 luglio si potrà pedalare letteralmente sul lago, perché in svariati tratti sembrerà davvero di essere a pelo d’acqua. L’appuntamento è per le 17 a Limone sul Garda.

Questa è solo parte – due chilometri – di un percorso ad anello che misurerà centoquaranta chilometri in totale. Da Limone sul Garda si arriverà al confine con la provincia di Trento. La fine del percorso ciclabile coincide con il monumento ai caduti della prima guerra mondiale.

L’anello ciclabile dovrebbe essere completato nel 2021, a quel punto tutti i comuni che si affacciano sulle sponde del Garda saranno toccati da quella che si preannuncia essere come la più spettacolare pista per bici in Europa.

Vista sul lago di Garda dalla ciclovia

Questa ciclovia è realizzata a ridosso di pareti rocciose, con curve a strapiombo sull’acqua, quasi a pelo in alcuni punti, tanto che sembra quasi di volare. In alcune parti sfrutterà alcune vecchie gallerie. Difficile trovare così tante note positive insieme, unite inoltre alla bellezza dell’ambiente circostante. Tutto ciò rende la Garda by Bike qualcosa di unico, per questo c’è tanta attesa per questa inaugurazione. Inoltre questa nuova ciclabile, anche pedonale, sarà collegata con la Ciclovia del Sole e la Ciclovia Vento (la dorsale cicloturistica del Po). Una volta terminata si avrà a disposizione una rete lunga oltre mille chilometri.

Il prossimo passo sarà la realizzazione del tratto tra Riva e Limone: altri 6,5 chilometri, che si snoderanno fra vecchie gallerie e nuovi passaggi, i quali si aggiungeranno a quelli presenti.

Fonte Immagini: http://milano.repubblica.it