Canyoning e torrentismo al Lago di Garda

Anche un ambiente all’apparenza tranquillo e rilassante come quello del lago può rivelare sorprese, persino avventurose.

Il nostro bel lago di Garda è l’inaspettato scenario per sport quali canoa e canyoning o torrentismo, ovvero gole o grotte a piedi, seguendo il letto dei corsi d’acqua, in alcuni casi si deve scivolare, nuotare o fare salti. Da vivere in contesto mozzafiato come quello di Riva del Garda e dei suoi dintorni.

Vista sul Lagop di Garda

Dato che non sono attività di base è sempre bene affidarsi agli esperti. A Riva, Arco, Torbole e Pieve di Ledro lavorano molte associazioni sportive, pronte per accompagnare curiosi e turisti in un’emozionante gita all’aperto e a contatto con l’acqua.

Per quanto riguarda la canoa si può arrivare con l’imbarcazione sino alle bellissime cascate del Ponale e guardarle così da una nuova prospettiva. Oppure si può fare slalom alle foci del fiume Sarca presso il Lido di Arco. La canoa è un ottimo mezzo per scoprire e ammirare insenature, golfi, pareti rocciose a picco sull’acqua e le spiagge più isolate del lago di Garda. Ci si può spostare in canoa anche lungo i ruscelli, fiumi e torrenti nei dintorni.

Il canyoning è senz’altro più eccitante della canoa, che può essere vissuta in relax. Ci sono molti luoghi in cui camminare quali quelli scavati dal torrente Ampola e dal Rio Nero nella valle di Ledro, dal torrente Albola a Riva del Garda. Si può fare il canyoning a Palvico, lungo il torrente Vaio e persino sul monte Baldo.